il mattino ha l'oro in bocca

Senza categoria Mariella Musitano

Il mattino ha l’oro in bocca, lo diceva mio padre ogni volta che non mi volevo svegliare.

Ora sono qua con la tazza del mio caffè nero fumante in mano, seduta sulla terrazza della vita mentre il sole fa capolino dietro le colline.

È fresco. Mi stringo un po’ in me stessa e godo di queste temperature ancora piacevoli che preannunciano la fine dell’estate.

Il mattino ha l’oro in bocca. Non ne ho dubbi e forse a furia di sentirmelo dire ho fatto mie queste parole.

Mi piace svegliarmi presto, fare a gara con il sole a chi arriva prima sulla terrazza.

La campagna è bagnata di vita, umida come una donna in attesa di essere posseduta. Arriveranno i suoi raggi e assorbiranno le gocce di rugiada, quelle che le piante non hanno fatto in tempo a succhiare avide con le loro radici.

Il mattino ha l’oro in bocca e forse mio padre non aveva tutti i torti. La giornata sembra durare molto di più e prima di pranzo rientro in casa, soddisfatta, accaldata dai lavori su nell’orto. È una soddisfazione così grande. Quasi orgiastica vedere le piantine che crescono. Serve poco a loro! Un po’ di sole, preferibilmente non eccessivamente caldo e acqua… chi più chi meno.

Basta poco anche a me per essere felice.

E non so se dipende dal mattino che ha l’oro in bocca, ma io con questa tazza di caffè in mano, nero e fumante, affacciata alla terrazza della vita, sono felice.

Mi basta poco. Un sole che spunta dietro le colline. Raggi caldi, ma non troppo che mi fanno sua e scaldano la mia anima e il mio corpo. Bagnato di rugiada della notte. Pronta per essere posseduta.

Pronta per farlo mio. Pronta per vivere.

Mariella Musitano
Mariella Musitano
io sto alla scrittura come il giocoliere sta alle clavette.

Suoi ultimi post

11 Commenti

  1. chissà perchè certi giorni basta così poco e certi altri non basta nulla...
    se capissimo qual è il segreto...

    • saremmo saggi... e anche illuminati... io per vederci meglio porto sempre una lampadina tascabile e quando non basta nulla hom preso ad accenderla e qualcosa poi basta...

  2. credo di desiderare quel tuo caffè allora, io non sono mai pronto

    • metto su la macchinetta e te ne porto un tazzone... domani sveglis insieme al sole!

  3. "La cam­pa­gna è bagnata di vita, umida come una donna in attesa di essere pos­se­duta." umida... posseduta...??? dai su, per favore... (c'era un mio vecchio amico che usava il verbo "copulare". una volta gli feci notare che il suo scarso successo con le donne poteva dipendere proprio dalla scelta dei verbi e delle parole). Marie', metto su un altro caffe'?

    • non ero ancora sveglia... 😉
      stavo ancora sorseggiando il caffè...
      p.s. però a volte si ha voglia/bisogno di essere posseduti...
      io copulo tu copuli egli copula... mmmm... effettivamente non fa venir voglia....

      • io sono piu' per il possedere che per l'essere posseduto. di contro conosco donne bravissime a possedere facendosi.... possedere.
        in quanto agli elementi di cui sopra, io sono musico e vado ad orecchio. dunque ne ho sentiti di desideri espressi con la voce rotta... prendimi, scopami, fottimi... ma possiedimi, mai. 🙂

  4. Invece guarda un po'... a me è proprio piaciuta la frase dell'esser posseduta... 🙂 La felicità è un niente amica mia, e tu sai trovarla in tutto. Felice quando sei felice...abbracci a profusione!

  5. ...però sarebbe noioso essere sempre felici anche del nulla no? (o del tutto, che è lo stesso) 🙂
    comunque... ho fatto quasi un mese andando a dormire alle otto e mezza e svegliandomi all'alba. Che tristezza ora abbandonare di nuovo questa naturale predisposizione. Logico che siamo sempre frustrati ed insoddisfatti... ci siamo abituati a vedere come anomalo anche ciò che sarebbe spontaneamente nostro.

    • mah, ogni cosa la apprezzi se la raggiungi dopo un lungo o breve periodo agognandola..
      e penso che sia bello fermaris a godersela tutta...
      Brava mariella, na tazza pure a me :))


Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commento *

Name *
Email *
Sito