Ad un grillo, le sue estati

Poesie Michela Zanarella

Sfumature di diamante
grappoli di sole d'ambra,
lungo le file di spighe
russa il grano
perchè poco ha riposato
il suo argento.
Lo portava il vento
tra le sue labbra carnose
- e tu l'hai visto- mordere:
(nelle ombre chiare dell'erba
singhiozzavano frammenti di cielo).
Un vecchio veliero c'era
poco lontano
e lunghe onde coperte di fiori
- io ti piangevo- mentre sparivi
con gli occhi arrossati di luce.
Ti nascondevi sotto le paglie
e ti fermavi a cantare le tue estati.
Attaccato alla terra,
agli odori di campo, cieco,
gridavi legato al fiato
il tuo palpitare, verde,
verde di strada.

Michela Zanarella
Michela Zanarella è nata a Cittadella, Padova, il 01-07-1980. Vive e lavora a Roma. Inizia a scrivere poesie nel 2004, e la sua poesia è ora tradotta in inglese, france­se, spagnolo, arabo.Ha pubblicato sei libri "Credo" ed. MeEdusa, "Risvegli" ed. Nuovi Poeti, "Vita, infinito, paradisi" ed. Stravagario, "Convivendo con le nuvole" ed GDS, "Sensualità", Sangel Edizioni, "Meditazioni al femminile", Sangel Edizioni . Ha ottenuto diversi riconoscimenti nazionali ed internazionali.Scrive recensioni ed interviste per diversi giornali on line. Sta scrivendo il suo primo romanzo.

Suoi ultimi post

1 Commento


Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commento *

Name *
Email *
Sito