Per Alda Merini

Poesie Laura Bertolini


Potrò di questa notte

fare rifugio alla memoria,

 facendo risuonare indelebili le voci

e quella di lei

in un roco sottovoce,

 

spiegando la semplicità del cuore

anche ad uomini che non seppero

ascoltare?

 

 

Potrà l'umana vita arrendersi alla dignità

di una donna chiusa pazza

e liberata saggia?

 

Copriranno di imbarazzo i loro volti

ora che ,in povera solitudine,

svanisce?

 

Si affretteranno tosto ad innalzarla

bibliografando ogni concetto,

 prendendola sul serio solo adesso

mentre viva le strapparono il cervello

 e a morte stesero

i suoi petali cantati.

Laura Bertolini
Laura Bertolini
Laura nasce a Cecina il 15 Gennaio 1978.Scrive le prime poesie all'età di 8 anni, sorprendendo gli adulti per la sua precoce vocazione letteraria e per la straordinaria facoltà di percepire il colore di tutto ciò che la circonda. -Mi sono autodefinita un'attivista poetica perché denuncio quello che vedo, che sento e che penso, proprio attraverso il canale della poesia, con la quale mi impegno. Ascolto, racconto le vicende umane, anche le mie.- - L'elemento della Natura, nelle sue colorate manifestazioni, con i suoi odori, si mescola all'umano in quanto essenza primordiale, forza generatrice e rigeneratrice. Si presenta spesso nei miei versi perché le mie radici affondano completamente negli elementi naturali. Io sono figlia del mare, della valle, della montagna. Da bambina ascoltavo la voce degli alberi e del vento. Questa è la mia essenza.- -Sono un'artigiana della poesia, nel senso che quello è tutto ciò che so fare, mi piace seguire tutto il processo creativo, fino alla pubblicazione. Mi piace autoprodurmi!- -La forza motrice sono le persone che vengono a sentirmi quando leggo ad alta voce, che mi comprano i libri, che mi scrivono le proprie emozioni--In America mi sento un po' come in esilio, ma la poesia è la mia anima e non mi lascia mai sola.- -Da grande ho sempre voluto fare la poeta, quindi continuo a sperare di diventare grande- LB.

Suoi ultimi post

3 Commenti

  1. Già Laura, purtroppo è andata proprio così... indimenticata ed indimenticabile Alda, piccola ape furibonda...

    • non è stato facile scrivere questa poesia , perchè avevo comunque paura di ferirla in qualche maniera.Ma alla fine penso di aver posto le domande giuste e di aver tirato le conclusioni che andavano tirate.L'ho scritta il giorno dopo della sua morte.Ormai 3 anni fa...L'ho voluta pubblicare anche su Word Shelter, perchè questo è un sito di poesia, oltre che narrativa e mi è parso giusto ricordarla anche in questo spazio.


Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commento *

Name *
Email *
Sito