Calò la notte

ma sarebbe dovuto essere giorno.

Un freddo improvviso colpì il pianeta.

Gli uomini presero a correre

come topi su una nave che imbarca acqua.

Gli animali irrequieti non vennero più domati.

I fiori smisero di sbocciare.

Dai semi non seguì alcun germoglio.

In ogni dove si gridava all'Apocalisse.

Principio e fine si ricongiunsero.

Mariella Musitano
Mariella Musitano
io sto alla scrittura come il giocoliere sta alle clavette.

Suoi ultimi post

6 Commenti

  1. Cavolo, si allinea alla perfezione con la mia storia!!


Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commento *

Name *
Email *
Sito