E brùlo. Ecco. Ora si fa: Dràulico ricordo. Si che ognuno, tamerlando, gavocciolò l’urlìpe loffo. O, Lezzo! Misero uomo Che sfurchia! Lo sai che mentre sfinzi Sfinziano anche le gherle, sul cuor della sera? Dalla raccolta "Luzi a a San Siro" - 1932 Ficuzza (PA)

Badile

Dusio Albertini

Mi ricordo quel frantico lebosco rimuginar valecchio. In su la vetta della torre antica? Ma neanche! Quello sbordava in guisa di stantuffo trudicio e sirocco. E me si sfrocchia in compagnia di sbalze gherle nel cuor della sera Dalla raccolta "Luzi a a San Siro" - 1932 Ficuzza (PA)

Catetere

Dusio Albertini

Zammùto e flemmo Tu Aguminavi. Mentre me Si briscolava tumido di Gurissie e Massimi: Sistemi. Totocalcio! Dicesti. Sì. Toto Calcio E' l'èpuca marinba. Il Cìnnaro. La Tesi. Il Sofo che opòrtuno disvela tranguste gherle nel cuor della sera Dalla raccolta "Ed é subito gherla" Gorgonzola (MI), 1937

Resina

Dusio Albertini

Probolone!!! Giùbilo e Sofista Sgamazzi l'Arte. E lo fai! A suon di flecchie E pappagorge. L'Etica, caro mio, Si farna. Non si farnetica. Come se io volessi - anco fossi: zarruso - Spigular gherle Dal cuor della sera

MUCO

Dusio Albertini

Crova ... e corbellami anche: se ti fricchia il ruglio. Ma poi, come durlinerai la spinza? Ci sono giorni In cui mi aspirillo Turtigliando e turtigliando ... Ma io ... altro non son che uno gnicchero. Fronzo forse, Ma eutrizio e bluscio ... Come gherle Nel cuor della sera Dalla...