Elisa pioveva, cadeva come l’acqua buttata fuori da nuvole troppo cariche di vento, pioveva e si abbatteva sulla terra ferma, sui prati, sull’asfalto, sui grattacieli, sui centri commerciali. Elisa precipitava come grandine schiantata al suolo ma non sentiva niente, nessun dolore.

Tu che camminavi sui pezzi di vetro e tenevi il cuore in tasca per paura che ti battesse nel petto, non hai trovato il tempo, forse ti è caduto sotto il letto, o chissà, non era quello che cercavi... magari era il coraggio che hai lasciato portarti via dal...

  Ora Margherita cammina sui pezzi di vetro. Ha imparato a farlo e non sente più il dolore anche se guardandosi i piedi a volte le viene da piangere perché sa che dovrebbe fare male. Non crede più all’amore, non a qualcosa che possa durare o funzionare, ma ricorda...

Girotondo

Karen Lojelo

Girotondo è finito il mondo Mi giro intorno e non arrivo al punto non so più chi sono non so più che voglio non ho più sogni Rivorrei forse seguire il mio istinto il mio libero arbitrio avere un traguardo da raggiungere ad ogni costo Margherita si è nascosta...

Paracetamolo a colazione mi si è spezzato il cuore Volevo amarti senza farmi male e sono caduta di faccia sopra al tuo pugnale Domani mi alzo presto non so più dormire volevo la tua mano ma mi ha solo schiaffeggiato Domani è un altro giorno metterò le lacrime in un...

Sei tornata Margherita, ti hanno risvegliato tutti quei fantasmi e quei mostri venuti dal passato. Ti hanno chiamato col tuo vecchio nome e tu stupida ti sei voltata, ti hanno fregata. Sei di nuovo qui che pensi che hai solo due amici fedeli, una sigaretta amara e quel dolore che...