Si, ho visto I cento passi e mi sono molto emozionata!". Silvia parlava con calore del film sulla mafia e sul coraggio di Peppino Impastato nel tentare di combatterla. Capelli nerissimi e ricci, seduta sul seggiolino del suo deambulatore, la donna era ricoverata da qualche settimana in Piemonte, ma veniva...

"Io non avrei mai il coraggio di reagire alla malattia come hai fatto tu" Piero stava parlando con Anna, mentre facevano colazione al bar. La donna era uscita da poco tempo dell'ospedale e raccontava all'amico di come la scrittura le fosse servita a superare i momenti bui della cura. "Invece...

"Mi stai troppo con il fiato sul collo! Non permetto a nessuno di cercarmi con tanta frequenza, ancor meno a una donna!" Ivano e Giovanna avevano provato ad essere amici, ma qualcosa non stava funzionando. Entrambi malati di sclerosi multipla, si erano conosciuti in ospedale. L'idea di frequentarsi era stata...

Una bellissima Sylva Koscina, che fuma nervosamente, seduta sul sedile posteriore di un'auto pubblica; i nomignoli scherzosi con cui i tassisti di Torino si chiamavano tra di loro; il bagagliaio della macchina di un collega, riempito per scherzo di sacchi di foglie secche, il fascino misterioso e un po' mascolino...