mi sento come se vivessi in un paese di passaggio quelli senza nome che attraversi con l'autostrada ma che l'uscita non c'è per davvero e penso sempre chissà se gli abitanti di qui ci vedono noi che corriamo dentro le macchine. oggi ho visto il sole incendiare i vetri delle...

Ti penso ancora quando qualcuno si innamora nei film come se ci fossimo baciati ieri la prima volta, le altre persone non le guardo più mi occupi tutto lo spazio degli occhi. Ci ha colti impreparati questo giugno che è tutte le stagioni ed io continuo a crescerti addosso piano...

azionare i tergicristalli per asciugarsi lacrime ingiustificate stringendo forte il volante ci lasciamo alle spalle sogni agonizzanti sulle corsie di autostrade così zuppe che ci piove nel cuore da mesi. il nostro essere figli unici per forza e il grigio attorno che è grigio dentro per tutte quelle volte che...

io che ho conosciuto il sapore delle tue lacrime molto prima di sfiorarti le labbra, difenderò con i denti le tremanti primavere dei tuoi occhi.

Mamma mia dammi cento lire che in America voglio andar. Per continuare ad annegarmi in un mare di scuse di plastica. cinque o sei polsi e li ho persi tutti, la stessa sorte ad almeno un paio di ginocchia. Per difendermi da me stessa ho infilato un pugnale tra i...

È arrivata in anticipo quest’anno la stagione delle piogge, a svegliarci dal torpore dell’inverno tutti i nostri pomeriggi passati a scriverci sul petto infinite liste di progetti irrealizzabili, che devi rimanere fermo immobile mentre ti coloro di blu le clavicole sono i nostri sogni più intensi a colarci dagli occhi...