Boulevarde du temple:

Sto prendendo forma,
modellato come un pupazzo di carta pesta,
scultore di me stesso vedo intorno a me un nuovo mondo,
un mondo nuovo da abbracciare, semplice, alla luce del sole,
troppo forte per i miei occhi che lacrimano, ho bisogno di un collirio
per riorganizzare i sogni e un collare per i miei pensieri.

Posso di nuovo camminare tra i vivi, non si accorgono che mi porto
dietro la scia fumosa dell'inferno, basta scuotere il mantello
e lavarsi i denti con uno spazzolino di setole di maiale, per togliere
le tracce dei bocconi amari mandati giù.

Le mie passioni sono come carne da barbecue, cadaveri cucinati a fuoco vivo
pronti ad essere condivisi. La tenebra della mia mente mi ha concesso
l'altra parte dell'orizzonte dove sorge l'alba e la notte mi culla,
rendendomi il pasto violento sotto le zanne, che non è peccato.

Sento l'odore del sangue come fosse profumo, di uomo o di donna,
trentasette gradi e abbraccio lo scorrere della vita,
da un bicchiere di campari ma non chiedetemi di più, sono appena nato.
E i bambini, lo sapete, si stancano subito ed hanno bisogno di riposare.

poeta solitario
poeta solitario
Sono passato,un pensiero ricorrente,quel senso di vita nuova che mi pervade vedendo il disfacimento del mondo che fu, in un tempo non mio. E' proprio quando tutto sembra perduto che bisogna affrontare la fine col sorriso,perché ogni fine è semplicemente l'anticamera di un nuovo inizio. Nato nel 1977 l'8 di Febbraio dopo varie passate continuo la ricerca del mio amore perduto e del mio vero Io.Ho appena pubblicato la mia prima raccolta intitolata "Sensazioni d'Autore",un viaggio interiore nel tempo e nello spazio scandito da note poetiche e narrative.

Suoi ultimi post

4 Commenti

  1. Dì la verità, ti piacciono molto vampiri e affini, eh...

  2. ciao poeta, molto apprezzabile , l'unico termina che vedo stonato è il collirio . a presto Simona

  3. @Nevrotico Si se li vedi in forma umana hanno pulsioni e sensazioni molto forti,vengono sempre descritti con caratteri estremi e riescono a "vivere" ogni emozione dal profondo....ed il sangue è il loro canale di trasmissione...tutto qui... 😉

    @Simona grazie del complimento,il collirio serve ad annacquare i sogni e rendere l'ardere delle fiamme più sopportabile! ^_^


Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commento *

Name *
Email *
Sito