I dreamed your dream for you

Racconti Karen Lojelo

Candy love

Scriverò la nostra vita su un quaderno a righe, che la matematica non è il mio forte, e lo riempirò di cuoricini rossi ogni giorno per tutto il tempo. Ti darò calze nere autoreggenti e smalti colorati e reggiseni di pizzo per farteli slacciare e ti leccherò le lacrime d’inverno prima che diventino ghiaccio, butterò l’ancora per non farci naufragare. Sarò la tua caramella alla frutta da succhiare quando hai sete ed è finita l’acqua con le bollicine.

Appunterò da una parte le parole migliori e le terrò per te, le appiccicherò sul vetro con lo scotch rosa. E dovrai saziarmi che io non abbia mai fame, senza straziarmi mai però, che noi abbiamo imparato a darci senza togliere… e non lo dimentichiamo perché ce lo siamo scritto sotto la pelle io e te quel giorno che hai detto resta perché io non ti farò mai male. Tu mi comprerai panna e nutella che stanno bene insieme mentre io disegnerò castelli in aria e ceneremo seduti sul cornicione a guardare i gatti, magari a Parigi… e tu li fotograferai tutti e fotograferai me mentre ti bacio gli occhi e cullo tutti i tuoi difetti, che anche quelli di te, è come se li avessi scelti.

E poi guiderò fumando una Winston blue mentre tu ti arrabbi perché fumo troppo, con il finestrino abbassato e la musica troppo alta,  ascolteremo Romeo and Juliet dei Dire Straits e io ti canterò che I dreamed your dream for you, and now your dream is real.

E se tutto questo ti sembra un po’ surreale è perché la normalità certi giorni mi fa un po’ paura allora scrivo i miei buoni propositi sulle nuvole per assicurarci una vecchiaia sicura. Ci terrò al  riparo da tutte quelle cose che ad un certo punto la gente tende a dare per scontate, ma non ti preoccupare, ci ricorderemo delle bollette da pagare te lo prometto, mentre il mondo gira e noi correremo più veloci per non farci acchiappare.

E stai tranquillo, ogni tanto riesco anche ad essere normale, ma c’è tempo, domani è un altro giorno dai, intanto noi facciamo l’amore.

Karen Lojelo

httpv://www.youtube.com/watch?v=W9MzrirPrCI

Karen Lojelo
Karen Lojelo
Sono nata a Roma il 25 giugno del 1976 dove ho studiato, vissuto e lavorato fino al luglio del 2007, poi ho iniziato a scrivere il mio primo romanzo: “L’amore che non c’è” poi è stato il tempo di "Binario 8" una raccolta di poesie (che scrivo da sempre). Appena uscito il mio nuovo romanzo 'L'ebbrezza del disincanto' e a breve un'antologia di racconti curata da me Mariella Musitano e Sara Marucci. Nel 2013 è andato in scena il primo spettacolo teatrale scritto da me 'Riflessi' e attualmente sono impegnata nell'ultimazione di un nuovo romanzo. Chi sono io? Bella domanda…: "io sogno cose che non sono mai esistite e dico: «Perché no?». George Bernard Shaw

Suoi ultimi post

4 Commenti

  1. mi piace sta cosa della caramella alla frutta da succhiare... che frutta.
    ciao carakaren

    • ciao caro Nicola.... e scrivi più spesso che mi piacciono i tuoi deliri letterari 😉

  2. Sono convinta che qualche musa ti racconti cose che vedo io... e le dissemini un po' come l'ispirazione le suggerisce! 😉

  3. connessioni neuronali dell'universo... 😉


Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commento *

Name *
Email *
Sito