Graffio con rabbia

un’illusione svanita

che ladra

ha rubato i battiti

di un cuore.

Triste essenza

di fallimento

ha impregnato

la mia aria.

Ed io respiro piano

e sopravvivo.

Vegeto.

Silenziosa è la tana.

Non mi protesse

da abile seduzione

quando fu

il tempo dei sogni.

Ora anelo a una pace

che inconsapevole

mi culli.

Marisa Amadio
Marisa Amadio
"...siamo tutti contenitori attraverso cui passano le identità: siamo lineamenti, gesti, abitudini in prestito che poi trasmettiamo non c'è niente che sia nostro. Esordiamo nel mondo come anagrammi di chi ci ha preceduto..." Maggie O'Farrell

Suoi ultimi post

1 Commento

  1. Ogni tana che meticolosamente costruiamo diventa un rifugio e ci protegge. Ma, prima o poi, conviene uscirne...la libertà infatti è tipica degli spazi aperti. Ciao.


Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commento *

Name *
Email *
Sito