Grattacieli vele e baci

Poesie Jeanpaul

Vorrei non sopravvivere
ai nuovi bivacchi
di grettezze disgregate,
marciume logorroico
di preti impotenti
e venditori di fumo
su grattacieli di fango,
la ragione
perduta,
la follia
assente,
barbari senz’anima
sorvegliano attenti
i ribelli smarriti,
gadget luminosi
eurodollari e angustie
coca e crack
annegano i pensieri
le dolci trasgressioni
le vele
e i baci.

httpv://www.youtube.com/watch?v=r_8ydghbGSg&feature=player_embedded

DEMI LOVATO - SKYSCRAPER

Jeanpaul
Jeanpaul
Amicizia, amore, odio, indifferenza: realtà, fantasie o scherzi? Senza certezze, vivere infelici o con l'ebbrezza del disincanto? (jeanpaul/1996)Il tempo passa ma saremo immortali se saremo capaci di sopravvivere all'angoscia della consapevolezza. (jeanpaul/2010)

Suoi ultimi post

3 Commenti

  1. in effetti anche la canzone è azzeccatissima oltre che meravigliosa...

  2. I palazzi di fango si sciolgono quando qualcuno piange troppo forte...

    bravo jean paul...


Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commento *

Name *
Email *
Sito