Il risveglio di Mara

Racconti Elena Condemi

Un giorno aperto...
così quasi le parve...quando si svegliò, sudata e scompigliata...dentro e fuori.
E rimase sul letto immobile a fissare il lampadario...piccoli fiori delicati color avorio...
che il sole mattutino filtrando dalla persiana già inondava della sua presenza.

La sua camicia da notte era molto più leggera del suo petto quella mattina...
e non sapeva se questo le piacesse o no.

Aveva la forte sensazione d'aver appreso qualcosa durante la notte...
qualcosa di importante a cui si era avvicinata per anni...
ma mai sul serio...sempre e solo girandoci attorno.
Eppure era tutto un po' sfocato...e forse mettere a fuoco costava fatica.

C'era un'altra cosa stranissima:
quell'odore pungente di gelsomini nella sua camera,
a cui non sapeva dare una spiegazione.

Poi non volle pensare più, s'alzò di scatto e decise di farsi una doccia veloce.

Gli oggetti che la circondavano sembravano contenere tutti un loro mistero...
così che ogni cosa somigliava ad un prolungamento dell'anima.
Lo specchio del bagno le rimandò l'immagine di una giovane donna dai lineamenti dolci.

Ma la prova di quella freschezza non le bastò.
"Devo far presto"- si disse-, non sapendo bene nemmeno lei a cosa si riferiva...
come se avesse un intero mondo da rivoltare
e non era più tempo, no, non era più tempo di perdere tempo.

Elena Condemi

Elena Condemi
Elena Condemi
So solo che mi emozionai incontrando per caso un'Olivetti a casa di mia nonna, e non riuscii a lasciarla più. Pareva conoscermi meglio di chiunque altro. E la conservo tutt'ora, proprio come si fa con la propria vecchia e fedele bambola, con la stessa tenerezza..."Lo sviluppo dell'anima è come una poesia perfetta: ha un'idea infinita che una volta realizzata rende ogni movimento pieno di significato e di gioia." Tagore"Sono una piccola ape furibonda. Mi piace cambiare di colore. Mi piace cambiare di misura." Alda Merini"Non ho scritto secondo ragione, Né per fuggire un destino oscuro, Ma per sedurre le stagioni E piacere all’ineffabile azzurro,E per possedere ogni giorno, Senza smarrimento, senza rimorso, E sino al momento della mia morte,Dei diritti infiniti sull’amore..."Anna De Noailles

Suoi ultimi post

2 Commenti


Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commento *

Name *
Email *
Sito