IL SOGNO DI CORTEZ 2

Racconti Nicola Eboli

Ho sognato l'altra notte strade luccicanti e lucide automobili.

Alberi scolpiti nel granito nero e  bianchi...   puliti spazi che si contendono l'assenza dei venti.

Alti comignoli che colorano il cielo al tramonto d'un bel rosso pastello e un mare di scorie argentate che brillano nella notte.

Un mondo pulito ho sognato l'altra notte...

Volendo quantificare... si potrebbero riconoscere di primo acchito gli sberleffi di magiche profezie in stile Bodoni prima maniera...

tre squilli di tromba... mon dieu. neanche il tempo necessario a preparare la pochette dei trucchi ed ecco già che ci si presenta all'oltre.

Sghignazzando... questo ed altro si fingeva lo stolto ragazzetto che l'altro dì occupò indebitamente il panorama che mi si offriva da un lungomare in terra di Kytera...

c'ero arrivato incuriosito da storie di indiani e mondane infettate ma felici.

E mentre Montezuma caracolla oltre la ringhiera costruisco una croce dorata sulla sommità dello ziggurat ad ammonire i selvaggi.  - Compagni-  li apostrofo... - La reggenza spetta all'ineffabile. non si faccia distinzione di ceto nel "carognare" i superstiti. l'iconolatria è la salvezza! pane e vin non mancheranno... a parte quello vadano i Cristi a morire ammazzati... largo alle sacre immaginette e ad agnelli preziosi. Cooperativizziamo l'esistenze. Sui cataloghi mensili si studino i precetti sacri.

Si aprano le danze!

Nicola Eboli
Nicola Eboli
teatrante

Suoi ultimi post

3 Commenti

  1. ... o ben non- tornato. anyway mi mancava la pagina wordshelter

  2. il sangue è vita... questi grandi il sangue lo hanno lavato via e al suo posto champagne


Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commento *

Name *
Email *
Sito