Senza fretta attraversava il mondo
viaggiava con l'idea che partire
fosse tutto ciò che c'è da raccontare.
Non ha importanza il dove, il come, il quando,
quel che conta è che ci sia distanza
tra ciò che cerchi e ciò che stai cercando.
Aveva troppi sogni
e la valigia piena di energia,
vagò per mezzo mondo in cerca di se stessa
e la metà che resta
cercò che cosa dire
al vecchio doganiere messicano
che nel primaverile vagolare
le chiese perchè mai
portasse una valigia completamente vuota.
Lei ebbe forza solo
per fare un bel sorriso,
ma fresco ed ostinato.
I sogni, col silenzio,
li porta insieme a sé,
nel mondo cerchi strada,
la strada cerca te.

matteo
matteo
La speranza è nell'opera. Io sono un cinico a cui rimane per la sua fede questo al di là. Io sono un cinico che ha fede in quel che fa. (Vincenzo Cardarelli)-----http://badradio.splinder.com/

Suoi ultimi post

4 Commenti

  1. pensa che bello se alla dogana facessero passare solo chi ha i sogni più belli!!!

  2. bella.
    (un doganiere albanese tanti anni fa ci chiese "quante ORE vi fermate?")

  3. una valigia vuota è piena di sogni


Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commento *

Name *
Email *
Sito