La fortuna di Sergio

Racconti Marco Gaddi

Sergio è una persona fortunata. E' bello come un Guidarello. Ha una moglie affascinante e piena di charme. Due figli. Uno ha vinto un concorso nazionale di violino. L'altra è biologa molecolare. Tutti e due hanno hobbies elitari e costosi. Anche Sergio del resto. D'inverno scia e d'estate prende la sua moto da enduro e  segue le piste sabbiose dei deserti. Dimenticavo. Sergio ha un'amante sensuale, ricoperta di un velo di lingerie. Ha anche un cane. Per chi non lo sapesse una delle razze più rare e più belle del mondo. In un porto ha una barca a vela. E una baita incantevole ai piedi di una montagna.
E che cazzo! Direte voi. Ma non c'è proprio nulla di storto nella vita di Sergio?
A volte ci pensa la letteratura a offrire riscatto a chi dalla vita ha avuto solo lacrime e sfortuna.
Così, a un certo punto di questa storia Sergio accusa una specie di prurito. Niente di grave gli spiega il medico. Forse è un' allergia. Domani passerà.
“Posso stare tranquillo?” chiede Sergio al Dottore.
“Assolutamente” gli  risponde il Dottore.
Sergio esce soddisfatto dal racconto.

Marco Gaddi
Marco Gaddi
Marco Gaddi, laureato in Medicina e Chirurgia, specialista in Oncologia, esercita da venti anni la professione di Medico di Famiglia a Venaria Reale, alle porte di Torino. Nel Marzo 2011 ha pubblicato con la casa editrice Ananke di Torino il suo primo divertentissimo romanzo “Edo Franchi alla ricerca della Panacea Universale”. E' autore di un CD di canzoni dal titolo "La Tana delle Nubi” In una dimensione appena parallela a questa è presidente di una Azienda Informatica di rilevanza planetaria, detentore consecutivo del titolo di Mr. Universo da circa due lustri e vincitore di tre Premi Nobel; vive su un isola del Pacifico con le sue 500 mogli. E non perde tempo a scrivere libri e canzoni.

Suoi ultimi post

8 Commenti

  1. Mm...curiosità...e che succede a Sergio, che succede?? :-))

  2. Nella vita di Sergio, qualche cosa di storto c'è! ... possibile che non se ne accorga!! oppure nel seguito del racconto, riesce a ravvedersi e capire che cosa c'è che non va? ... sono curiosa ... facci vedere il seguito .....

  3. in quale racconto entrerà ora Sergio?

  4. Sergio è quella invidiabile condizione di perfezione in cui alcuni fortunati nostri compagni di viaggio trascorrono la loro vita. E in cui nulla appare poterne scalfire la lucidità.

  5. Quella di Sergio è solo una perfezione apparente! ... già il fatto che abbia un amante, per me non è simbolo di perfezione! ... la perfezione non esiste! ed ognuno ha una propria valutazione e le proprie priorità da seguire! quelle di Sergio .... mi sembrano molto vuote! magari non è abbastanza intelligente! ... comunque è una situazione che .. purtroppo si vede nell'aria!

  6. sono d'accordo con Giusy, tutta apparenza, ingigantita dagli occhi di chi vedono solo le cose da invidiare, da desiderare...chissà perchè siamo sempre portati a dipingere la vita degli altri come quadri perfetti...

  7. siamo talmente abituati al dolore che lo cerchiamo anche nella fantasia...

  8. e se non ci sono problemi da risolvere, se non ci sono dolori in cui annegare, la storia non appassiona... parliamo di felicità, come ciò a cui aspira l'uomo ma vogliamo che il protagonista passi attraverso mille peripezie... insomma se la deve meritare!


Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commento *

Name *
Email *
Sito