La morsa di fame d'amore

Poesie Selene Porcaro

Mi manca il coraggio madre, mi manca il coraggio.
Non inseguo il miraggio, non trovo il verso di montaggio.
“Sii sano nelle trasposizioni della tua anima”.
“Sii sano nella locomotiva dei tuoi stivali”.
“Sii sano nel modo di dire addio”.
Ho solo inoltrato una richiesta di calore,
nell’errore di carte hanno scritto colore
e nel destino vivente mi ritrovo pittore
coi quadri firmati d’autore e la morsa di fame d’amore.
“Cos’hai perso nel sedile posteriore tra mucchi di carta e dolore?”
Il tempo ha chiuso la porta e lei dalla finestra s’è sporta,
dietro il vetro oscurato un volto stava appoggiato,
che il pittore ha imprigionato recidendo lo stelo nel prato,
della sua richiesta d’amore che non fu compresa dal Signore.

Selene Porcaro
Selene Porcaro
Era l'11 agosto del 1979 quando mia madre dopo dieci giorni di "travaglio" riuscì a mettermi al mondo all'ombra della Torre Pendente nella città di Pisa. Provengo da una famiglia con origini campane,molto numerosa e chiassosa ma che non cambierei mai con nessun'altra al mondo. Dopo le scuole medie nella cittadina in cui vivo ho frequentato il Liceo Classico a Pisa per tre anni per poi abbandonare tutto e mettermi alla ricerca di una me stessa che forse non avevo mai perso. Dopo vari lavori ho deciso di frequentare il corso per Operatore Socio Sanitario dell'Azienda Ospedaliera Universitaria Pisana e dopo la qualifica,presa nel dicembre 2010 lavoro da circa un anno con gli anziani. Ho iniziato a scrivere a otto anni,una sera guardando fuori dalla finestra della mia camera,molte cose sono cambiate nel paesaggio circostante ma la mia passione per la scrittura mai. Non potrei vivere senza scrivere,senza fare fotografie,senza ascoltare musica e senza leggere:questi sono i pilastri fondamentali della mia esistenza. Credo nella giustizia e nella lealtà,dico sempre quello che penso e lotto per le cose in cui credo. Amo la mia famiglia ed i miei amici ma soprattutto i miei numerosi nipoti. Ringrazio Dio o chi per Lui per avermi concesso questo meraviglioso dono che è la Vita.

Suoi ultimi post

5 Commenti

  1. mi piace davvero tanto come scrivi Selene... e che devo dire benvenuti ai nuovi... siete tutti davvero bravi
    ci sono dei passaggi in questo pezzo che ho apprezzato veramente

  2. bello. molto personale. Davvero la vita creativa è il giusto risarcimento al quotidiano.

  3. “Cos’hai perso nel sedile poste­riore tra muc­chi di carta e dolore?”

    Molto bella Selene,

  4. Io voglio ringraziare veramente tutti quelli che nonostante la vita caotica e veloce riescono a trovare un attimo di tempo per leggere quello che scrivo. Veramente grazie,ne sono onorata.

  5. io arrivo con un po' di ritardo... caos della vita di tutti i giorni dove non sempre è facile ritagliarsi uno spazio da dedicare alla lettura.


Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commento *

Name *
Email *
Sito