Come la tosse nelle foglie

Poesie Laura Bertolini

Scende la sera ferma,

come un fiore di plastica

adagiato su macerie polverose.

 

 

Si addormentano i ricordi umani,

dolorosi come l’amore,

intrepidi come il suono delle stagioni.

 

Io vivo nella bolla di sapone,

fatta di allume e smalto per le unghie,

con il sottile strato finale del sorriso.

 

I sottotitoli li ho scritti sul soffitto

e come il giunco mi propago facilmente,

oltre l’amara bocca della mia tristezza.

 

Faccio lo sforzo sudato

della personalità che implode

lontana e silenziosa come una galassia.

 

Accelerata come carta di scontrino

al passo del vento sull’asfalto,

non ho mai avuto ricordi:

come la tosse nelle foglie.

Laura Bertolini
Laura Bertolini

Laura nasce a Cecina il 15 Gennaio 1978.

Scrive le prime poesie all’età di 8 anni, sorprendendo gli
adulti per la sua precoce vocazione letteraria e per la straordinaria facoltà
di percepire il colore di tutto ciò che la circonda.
-Mi sono autodefinita un’attivista poetica perché denuncio quello che vedo, che sento e che penso, proprio attraverso il canale della poesia, con la quale mi impegno. Ascolto, racconto le vicende umane, anche le mie.-
– L’elemento della Natura, nelle sue colorate manifestazioni, con i suoi odori, si mescola all’umano in quanto essenza primordiale, forza generatrice e rigeneratrice. Si presenta spesso nei miei versi perché le mie radici affondano completamente negli elementi naturali. Io sono figlia del mare, della valle, della montagna. Da bambina ascoltavo la voce degli alberi e del vento. Questa è la mia essenza.-
-Sono un’artigiana della poesia, nel senso che quello è tutto ciò che so fare, mi piace seguire tutto il processo creativo, fino alla pubblicazione. Mi piace autoprodurmi!-
-La forza motrice sono le persone che vengono a sentirmi quando leggo ad alta voce, che mi comprano i libri, che mi scrivono le proprie emozioni–In America mi sento un po’ come in esilio, ma la poesia è la mia anima e non mi lascia mai sola.-
-Da grande ho sempre voluto fare la poeta, quindi continuo a sperare di diventare grande- LB.

Suoi ultimi post

3 Commenti

  1. BEL PEZZO LAURA...mi piacciono molto le metafore che hai usato 🙂

  2. grazie. m'è uscita così..in una sera come tante altre.Quando forse mi avvicino troppo al fuoco della consapevolezza di ciò che sto vivendo.Di come sto.


Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commento *

Name *
Email *
Sito