L'amore che esce dalla schiena

Non so quando ti ho permesso di capirlo.
Ti ho sempre salutato da lontano, con la mano, senza voce, facendomi rapire dalla fretta. Non lasciavo nessun pezzo di me in giro. Nell'aria c'ero così poco che non avresti potuto imparare il mio sapore per riconoscerlo.
Io il tuo l'ho imparato da subito. Mi hai guardata quella primissima volta e già sapevo quale colore aveva il tuo profumo: brillava di sensazioni, tutte tue, tutte sparate dai tuoi movimenti, si sono appiccicate su di me come figurine in un album. E ora mi accecano.

Non volevo farmi scoprire. Non avresti capito. Non ho quello che vuoi, e quello che ho non lo vuoi. E' una regola semplice e piena di spine.

Dicono che l'amore se ne frega e fa come gli pare, prende vie che nemmeno esistono. Non ti segue, sei tu a doverlo seguire stretto in un guinzaglio. Lui un giorno si sveglia e decide di andare da qualcuno, non importa chi, ci si appoggia sopra e comincia a chiamarti: se non rispondi ti batte i piedi sul cuore facendoti male. Se hai il cuore di mattoni e cemento, allora riesci ad evitare quello che viene dopo; ma se ti colpisce e tu fai finta di nulla, allora lui inizia a strillare così forte, ma così tanto forte da stordirti. Cedi per sfinimento. Ecco cosa fa l'amore.

Dicono anche che puoi scegliere, che se qualcuno non ti ama tu puoi dimenticare, tagliare piedi e corde vocali a quell'amore e cercarne un altro in grado di saltarti addosso con la stessa intensità. Forse anche di più.

Io non ho mai capito come funziona. In verità non ho mai studiato abbastanza questa lezione. E comunque con te non potrei: il mio amore è talmente pesante e grande che se anche mi spostassi mi cadrebbe addosso ugualmente. Lo sento affondare i  piedi nel mio petto e spingere spingere spingere fino a trapassarmi la schiena.

Ecco, forse te l'ho fatto capire quel giorno, quando ho provato a lasciarti alle spalle.

jules
Ci sono persone che nascono quando ormai sono grandi. Come me, ieri non esistevo nemmeno. Oggi già cammino e scrivo.

Suoi ultimi post

6 Commenti

  1. Grazie Karen. Bacione!! 😉

  2. Molto bello, complimenti Jules.

  3. Bel racconto ,forte così tanto da sentirlo.e viverlo....brava

  4. Se l'amore fosse un sentimento semplice e comprensibile non sarebbe Amore.
    Complimenti Jules. Mi è piaciuta molto anche questa tua pagina. 🙂

  5. ....capisco....bellissima lettera.Bellissima.


Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commento *

Name *
Email *
Sito