Riusciamo a non farci calpestare del tutto dalle scarpe col tacco perfette di questa esistenza illustrata
incapaci e inadatti a lasciarsi piegare come vogliono loro - origami ribelli in un mondo perfetto

e lasciarci trafiggere da qualche istante di grazia per poi serbarlo come un dono prezioso
mentre la vita continua a macinare per divorarci come semi non degni di aprirsi
colori e lettere come bandiere di un sogno impossibile - come ripetitori di una radio pirata

fiori bizzarri a colorare marciapiedi periferici, contaminando per necessità
come erbacce imperfette rivestite di rabbia.
Come i pirati.

Come le ortiche.

VeraLiberta
VeraLibertà nasce a Milano ma, ben presto, scappa in cerca del mare. Scrive, da sempre, su tutto quello che le capita a tiro: fogli, scontrini, muri, a volte anche sulle proprie mani. Quando non scrive, scatta fotografie, legge o dorme. Ha una vera e propria cotta per gli haiku giapponesi e per la poesia contemporanea. Da grande vuole fare il pirata. Ha pubblicato due libri di poesie: "Le stelle dono andate tutte al cinema" e "Biologica al 97%". Fa parte di Nucleo Negazioni.

Suoi ultimi post

5 Commenti

  1. fiori biz­zarri a colo­rare mar­cia­piedi peri­fe­rici, con­ta­mi­nando per neces­sità
    come erbacce imper­fette rive­stite di rab­bia.
    Come i pirati.

    *_*

  2. però il risotto alle ortiche è buonissimo. 😉


Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commento *

Name *
Email *
Sito