È un vuoto silenzioso, non odo suoni, ma tenebre dominanti sull’estensione infinita, il nulla è Uno Zero.

L’Uno è atomo depositario della storia, umana conoscenza e la percentuale maggiore che sfugge.

L’Uno è vivo di materia e il suo contrario, totalità dei rumori in cerca di corpi elastici, tempo, dimensioni, male, bene e al di là, miraggi, sentimenti, vita, morte, mutazione e quant’altro, in una parola, Energia.

L’Uno è esploso per esaurimento, per un impulso, interno, esterno, in un indefinito parallelo, Uno in molteplici vuoti, lo scrigno è profanato, fame insaziabile, nutrimento tenebroso, orgasmo e inseminazione, supernova e luce venosa, specchio e indecifrabile rovescio.

Un elemento di “volontà” dietro la detonazione, un dio rifugiato nello Zero, dinamitardo ignoto.

Calore e consolazione, il desiderio.

Energia senza nome, in espansione, dimensione sconosciuta, scintille ascendono alla volta, smorzandosi.

Serra celeste, memoria labile, cerchi nell’acqua, presunzione organica, polvere di stelle.

Siamo il sogno della materia, incessante movimento alla deriva cosmica, ove è possibile quel che è,  “teoria d’universo onirico”, niente esiste, Zero è certezza, comparsa è scomparsa, il segno sfuma in altro.

Creazione è sostanza di Materia Sognante.

Sogno è linfa, tracima dal niente e perisce al risveglio, senso di finito, apatia –

Marco Gasperini
Non sono io, scimmia ammaestrata, il solito disperato buffone, spirito invernale sconfitto dall’enigmatica primavera del cuore in codice -Se la notte incombe, dammi l’illusione di un puerile mattino.

Suoi ultimi post

10 Commenti

  1. materia sognante. Noi creazione stessa, noi materia creata da qualcuno che sogna...

    • Fondamentalmente sì...il risveglio è Nulla -

  2. bello bello !
    ...noi materia creata...da noi stessi che sogniamo 🙂 😉

    • Non esattamente...noi "siamo sognati" - Grazie 🙂

        • ...quando sogniamo è l'inconscio a prendere la parola, è presunzione d'anima, energia che cambia forma e non si disperde, un contatto con la provenienza, o un'esperienza temporanea che non ha niente a che vedere con materia sognante & creativa, il nostro mondo onirico è passivo.

  3. ho riletto il tuo pezzo e mi piace sempre di più e allora ho pensato di ridirtelo... materia sognante... meravigliosa... mi chiedo: e se stessi sognando adesso? Pur essendo convinta di vivere?

    • Noi siamo "sogno" perchè non viviamo...dal momento che siamo "finiti" non siamo mai esistiti, se non nella fantasia, nello Zero o nel Dinamitardo ignoto che crea tramite scontri ed esplosioni stellari -

  4. Noi che possiamo esserci e non eserci, se il risveglio dal sogno della materia significa Nulla .

    • Possiamo comparire e scomparire, qui, altrove, mai più...quando il sogno della materia termina, compare il risveglio di un Nulla gravido d'ogni (im)possibilità -


Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commento *

Name *
Email *
Sito