Non soffro più

Senza categoria Noria Nalli

Non verso più lacrime per te...
per il ricordo di quel giorno in cui abbiamo visto insieme Lezioni di piano...
di quando sono nati i nostri angeli...
ho scoperto dopo che quelle creature volano solo insieme a me...
che tu vorresti abbatterci crudelmente...
crudele e idiota più di un cacciatore domenicale...
Non soffro più, ma rido...
gioisco per la mia nuova vita...
sono terra, sono carne sono aria sono fuoco...
sono amore da donare al mondo...
fiamma per emozionare...
acqua per dissetare...
sono vita da vivere, non vittima da annientare.

httpv://www.youtube.com/watch?v=mZS9gTQNE1Y

Noria Nalli
Noria Nalli

Sono una giornalista free lance e amo raccontare storie…… Dopo una lunga esperienza di ricovero, ho iniziato a scrivere brevi ritratti di corsia per La Stampa di Torino,

Suoi ultimi post

8 Commenti

  1. in effetti i cacciatori domenicali non fanno una buona figura.

  2. a volte finiscono anche le lacrime, ma la vera vittoria e quando nemmeno ricordiamo più che sono finite...

  3. A volte anche vivere le lacrime è imparare a viversi completamente. Se si smette di provare dolore si smette anche di riconoscere la felicità. Le emozioni sono come un elastico, più finiamo ad un'estremo più naturalmente tenderemo all'altro.

    l'importante è il ritrovarsi più liberi al apsso successivo.

  4. 🙂 si il momento della rinascita ! della libertà emozionale !!!!!!!!

  5. dopo la metabolizzazzione del dolore (e dell'odio) ´finalmente la meritata rinascita :))
    alla grande!

  6. Il sole fa capolino fra le nuvole.
    Veloci corrono nel cielo.
    Giochi di ombre nell'attesa della pioggia.
    Inesorabile cade su questa terra già bagnata.
    Seduta sotto il noce.
    Silenzio estivo.
    Solo il canto degli uccelli.
    Il vento passa fra i rami.
    Le foglie si muovono al suo passaggio.
    Attimo di quiete.
    Avvolta nel tutto.
    Facente parte del tutto.
    Sorrido alla vita.
    Attendo la pioggia.
    Lava la mia anima.
    Rinfresca il mio corpo stanco.

    Ballo insieme a te Natura.
    Gocce di acqua fredda cadono sul mio corpo.
    Arso.
    Ora non più.
    Vestiti bagnati.
    Piedi scalzi volteggiano sulla terra.
    Sorrido.
    Mi riscopro bambina.
    Non mi serve nulla.
    Ho tutto qui.
    A portata di mano.
    Semplicemente vivo.

    Acqua e Terra, Vento e Fuoco.

    • tesoro ! è stupenda 🙂


Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commento *

Name *
Email *
Sito