Credi alle parole?
Non farmi ridere, di quali parole parli?
Quelle che io pronuncio non giungono forse distorte al tuo orecchio?

Non venirmi a dire che stiamo parlando una stessa lingua: se così fosse non ci sarebbero incomprensioni.
Queste ultime nascono proprio da interpretazioni sbagliate.
Tu non concordi con me. Mi sembra anche giusto. Il mondo è bello perché vario e se non ci fossero persone come te, caparbie e testarde, di quelle che portano avanti la loro causa fino alla tomba, il mondo non cambierebbe mai.

Sorrido. Sì, perché avrei voluto farti irritare con le mie affermazioni, ma non ci sono riuscito. Il tuo credo è forte. La tua parola colpisce molto più della mia, va a fondo, raggiunge l’anima dell’interlocutore. Non schiaffeggia come la mia, ma assomiglia molto più ad una carezza.

Tu ancora credi nelle parole, nella comunicazione verbale fra esseri umani. Me lo sussurri con la tua  voce pacata. Sostieni che quella scritta nero su bianco, ancor di più della parlata, riesce a trasmetterti emozioni: ora di gioia, ora di rabbia. A volte mentre sfogli un libro ti ritrovi a bagnarlo con lacrime improvvise, altre con risate gustose. Ci sono storie, articoli, che smuovono qualcosa dentro la tua anima e di colpo senti la carica per cambiare il mondo.

Ammiro la tua tenacia e il tuo credo.
La parola è importante, su questo non si discute, anche se a volte è tra i silenzi che si cela la verità. Fra le cose non dette. E scovare queste verità sta nella bravura di colui che ascolta o legge.

Se ti reputi una brava lettrice, attenta e arguta, allora fra questi interspazi bianchi troverai le mille verità che si celano dietro il non detto, il non sussurrato.
Buona lettura.

Mariella Musitano

Mariella Musitano
Mariella Musitano
io sto alla scrittura come il giocoliere sta alle clavette.

Suoi ultimi post

4 Commenti

  1. Creativa ed acuta, efficace come sempre;molto interessante valutare giustamente il significato della parola soprattutto quando l'attenzione per la stessa sia in primo piano.))

  2. ...anche se a volte è tra i silenzi che si cela la verità. Fra le cose non dette. E sco­vare que­ste verità sta nella bra­vura di colui che ascolta o legge...
    Sono totalmente d'accordo! 🙂


Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commento *

Name *
Email *
Sito