Viaggio senza meta
tra nubi che condensano
in acciaio gelido e tagliente
Cerco riparo tra alberi
nudi e bruciati
Sento il fuoco
che arde la mia piccola terra
coltivata con semi
di inutili nostalgie
Tremo
e assisto alla morte
della mia anima
che se ne va in silenzio
con la sua valigia di stelle
e polvere d'argento

Lidia Vignola
Lidia Vignola
Naturalista in un paese dove non c’è più natura. Sempre occupata anche se ufficialmente disoccupata. Saggia e oculata nel prendere le decisioni sbagliate. Abile e pratica nel perdersi continuamente durante il cammino.

Suoi ultimi post

3 Commenti

  1. le tue poesie mi colpiscono... entrano dentro i meandri sconosciuti della mia anima e se ne impadroniscono...

    • grazie, mi fai arrossire...


Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commento *

Name *
Email *
Sito