Nella ferma decisione
d'innalzarmi
riparo le membra

La striscia di luce
pare sottile
ma sfiora le occhiaie
e fa meraviglie
sulla nuca nuda

Scostami i capelli,
ascolta
l'inaccessibile.

Ci eravamo immaginati afflitti
siamo nuvole d'oro

Genera il corpo
della strega
capricci di fiamme
vento verde
È un altare di filigrana odorosa
la poesia.

È i capillari del passo alato
che non esita,
la tunica desta
ed impertinente del cielo
ch'esce dalle sue finestre rotte.

Sconvolgenti cristalli
respiri di serpi marine
colibrì d'argento
steli d'abisso
i versi
nati dalle coppe
della sacra rosa.

La scala intatta
che morde,
lo spazio vergine
oltre il giorno
che scava incessante
il mio grembo.

Come fosse un giglio
di turchese sventrato
che di piacere porpora
canta l'invisibile
che lo ha fatto suo.

Elena Condemi

Elena Condemi
Elena Condemi
So solo che mi emozionai incontrando per caso un'Olivetti a casa di mia nonna, e non riuscii a lasciarla più. Pareva conoscermi meglio di chiunque altro. E la conservo tutt'ora, proprio come si fa con la propria vecchia e fedele bambola, con la stessa tenerezza..."Lo sviluppo dell'anima è come una poesia perfetta: ha un'idea infinita che una volta realizzata rende ogni movimento pieno di significato e di gioia." Tagore"Sono una piccola ape furibonda. Mi piace cambiare di colore. Mi piace cambiare di misura." Alda Merini"Non ho scritto secondo ragione, Né per fuggire un destino oscuro, Ma per sedurre le stagioni E piacere all’ineffabile azzurro,E per possedere ogni giorno, Senza smarrimento, senza rimorso, E sino al momento della mia morte,Dei diritti infiniti sull’amore..."Anna De Noailles

Suoi ultimi post

1 Commento

  1. La poesia è il nostro richiamo.
    Grazie a te


Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commento *

Name *
Email *
Sito