Chissà perché la mia vita è sempre stata così. Così, come un film dalla sceneggiatura ricca di colpi di scena, tratto dal libro di un autore molto fantasioso. Tante volte mi è capitato di ritrovarmi in qualche posto senza sapere bene come c’ero arrivata. Un’altra vita dentro la vecchia che stava dentro a un’altra ancora. Quante vite in una sola… Se ripenso a me solo l’anno scorso, ero un’altra me che adesso mi porto dentro quella nuova che ne è uscita e io… tutti i sogni che avevo, li ho realizzati tutti per poi stancarmene o distruggerli o semplicemente perderli lungo la strada e reinventarmi, ricostruirmi sempre sulle stesse macerie. A volte mi sento come uno di quei muri affrescati delle chiese che quando il dipinto si consuma troppo si inizia a rivedere quello dietro fatto secoli prima.

Ricordo tutto. Eppure a volte è come se fosse solo una storia che ho letto da qualche parte ma che mi è rimasta bene impressa.

Ora da qui mi chiedo chissà dove sarò domani e mi rispondo che non ho voglia di saperlo, non più adesso. Spero solo di essere arrivata in qualche posto e da qui continuare a scoprire il resto del mondo che non ho ancora visto.

Karen Lojelo

Karen Lojelo
Karen Lojelo
Sono nata a Roma il 25 giugno del 1976 dove ho studiato, vissuto e lavorato fino al luglio del 2007, poi ho iniziato a scrivere il mio primo romanzo: “L’amore che non c’è” poi è stato il tempo di "Binario 8" una raccolta di poesie (che scrivo da sempre). Appena uscito il mio nuovo romanzo 'L'ebbrezza del disincanto' e a breve un'antologia di racconti curata da me Mariella Musitano e Sara Marucci. Nel 2013 è andato in scena il primo spettacolo teatrale scritto da me 'Riflessi' e attualmente sono impegnata nell'ultimazione di un nuovo romanzo. Chi sono io? Bella domanda…: "io sogno cose che non sono mai esistite e dico: «Perché no?». George Bernard Shaw

Suoi ultimi post

3 Commenti

  1. Mi ci sento anch'io cosi'...parte di una storia di cui non riesco ad immaginare la fine, con delle tappe che via via arricchiscono il Se', modificandolo ed adattandolo alle nuove situazioni, ma senza alterarne completamente la natura di base; un' avventura continua che non possiamo fare a meno di vivere, piena di sogni realizzati ma anche sfumati o apparentemente impossibili da realizzare...a volte.
    Susciti sempre mille emozioni...brava Karen!!!!

  2. mettersi sempre in gioco, rischiare sempre di perdersi o perdere quello per cui ci si era dannati
    esperienze e sperimentazione per sentirsi vivi
    sempre e comunque un bel sentire 🙂


Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commento *

Name *
Email *
Sito