Ritorno:

In prima istanza ti rendi conto che l'amore è un'illusione.

In seconda, cosa  potrebbe essere la tua vita,
la vecchiaia e il presente,un approdo sicuro su un isola dopo un lungo viaggio.

Finalmente a casa! Invece la marea ti ha portato da un altra parte, hai sbagliato la rotta,
le tempeste della vita ti hanno fatto saltare la bussola e ti trovi nell'isola centrale delle tremiti,
disabitata; lei è lontana e tu sei semplicemente un naufrago qualunque.

I tuoi compagni di viaggio sono esausti,basterà un pò di riposo?

È inutile fermarsi,lasciamo perdere la Grecia siamo in Italia;basta navigare a vuoto.

Cerchiamo qualcosa che non c'è più, che non c'è mai stato, oppure un vita nuova?

Andiamo alla ricerca di una terra bruna e nera, donne dalla pelle bianco latte e una luna nuova.
Ragazzi zaini in spalla, salpiamo, la costa è vicina, nessuno molli, che dopo si va a piedi.

poeta solitario
poeta solitario
Sono passato,un pensiero ricorrente,quel senso di vita nuova che mi pervade vedendo il disfacimento del mondo che fu, in un tempo non mio. E' proprio quando tutto sembra perduto che bisogna affrontare la fine col sorriso,perché ogni fine è semplicemente l'anticamera di un nuovo inizio. Nato nel 1977 l'8 di Febbraio dopo varie passate continuo la ricerca del mio amore perduto e del mio vero Io.Ho appena pubblicato la mia prima raccolta intitolata "Sensazioni d'Autore",un viaggio interiore nel tempo e nello spazio scandito da note poetiche e narrative.

Suoi ultimi post

Nessun commento ancora, aggiungi la tua opinione!


Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commento *

Name *
Email *
Sito