Adoro guardare il cielo, le nuvole che formano figure in perenne trasformazione, gli uccelli volare, gli aerei.
Chissà quanti pensieri transitano per il cielo su quegli aerei...Forse le scie che gli aerei lasciano sono proprio i pensieri dei passeggeri e tanto più questi sono importanti quanto più persistono nei cieli.
Mi piacerebbe volare, ma non in aereo. Sogno spesso di farlo. Sogno di camminare sollevandomi da terra fino a percorrere grandi distanze senza posarmi al suolo, leggera e senza paura. E’ così realistico che quando mi sveglio spesso penso di averlo fatto davvero. Grandi passi iniziali per poi sollevarmi e raggiungere la mia destinazione senza più nessuna difficoltà.
Ma se potessi volare sarei in grado di lasciare i miei pensieri per sempre lassù? Sarei in grado di lasciarli andare sapendo che facendolo non avrei più alcun alibi da togliere dal cilindro magico? E poi lasciandoli andare incontrerebbero le nuvole e queste non mi restituirebbero più conigli bianchi o paperelle ma terribili ed informi nuvole nere.

La Dona
Nasco a Brescia il 5 Maggio 1970. Donna, madre e moglie, forse non in quest'ordine, un giorno ho scoperto che scrivere mi permette di togliere le maschere della quotidianità e scrivendo sono proprio io; a volte riflessiva, a volte delirante ma sempre e comunque La Dona

Suoi ultimi post

    2 Commenti

      • Grazie Karen 🙂


    Commenta

    Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

    Commento *

    Name *
    Email *
    Sito