Script

Senza categoria poeta solitario

Script

Digito l'immensità,tavole della legge sono i miei tasti.
Punti,spazi e virgole i confini che si aprono al mio tocco,
passaggio furtivo del polpastrello che tutto può,inventa e dichiara,
sfiora e dispiega immaginarie ali sullo schermo luminoso.

Parole in alta definizione,frasi al plasma prendono forma
dove elettrici pensieri non hanno fine.

Gruppo elettrogeno generatore di continuità sono io,
software corrotto della mia follia.

poeta solitario
poeta solitario
Sono passato,un pensiero ricorrente,quel senso di vita nuova che mi pervade vedendo il disfacimento del mondo che fu, in un tempo non mio. E' proprio quando tutto sembra perduto che bisogna affrontare la fine col sorriso,perché ogni fine è semplicemente l'anticamera di un nuovo inizio. Nato nel 1977 l'8 di Febbraio dopo varie passate continuo la ricerca del mio amore perduto e del mio vero Io.Ho appena pubblicato la mia prima raccolta intitolata "Sensazioni d'Autore",un viaggio interiore nel tempo e nello spazio scandito da note poetiche e narrative.

Suoi ultimi post

5 Commenti

  1. senza cercare l'errore che sbiancherebbe la pagina in un page not found

  2. meravigliosa ode moderna alle parole... invece che carta e calamaio... una tastiera e uno schermo....

  3. grazie! Tra una pausa e l'altra del libro ci stava bene un intermezzo poetico!

    • e ovviamente io attendo curiosa nuove avventure di Armand... ma la pausa ci sta benissimo

  4. Povero Armand bistrattato,tra il mio romanzo,un altro scritto a due mani con un'amica,le poesie e il lavoro sta ancora in giro sul furgoncino!


Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commento *

Name *
Email *
Sito