Se qui non ti piace, possiamo andare via.

Senza categoria Krontera

È facile, sostanzialmente. Prendi lo zaino, si esatto, proprio quello che usavi per andare a scuola, quello verde scuro, quello con il segno della pace cucito in bella vista sul davanti, afferralo e infilaci dentro lo stretto necessario, hai presente? Il tuo peluche preferito, il diario, qualche penna, un libro, un pacchetto di crackers ed ogni singolo tuo desiderio, non tralasciarne neanche uno, anche se la tela dello zaino sta per implodere, se la zip si rifiuta di chiudersi... no, no, lascia perdere i vestiti e lo spazzolino, lascia perdere la realtà, la quotidianità, stiamo scappando da questo, ricordi?

Ciò che ti serve è solo te stesso, i sogni che hai in testa e i tuoi occhi pieni di coraggio, di determinazione.

Ti passo a prendere alle otto e se lo zaino pesa troppo lo sosterrò io per te. Il mio? Io non ho bisogno di una zaino, quello che ho di più importante lo posso tenere tranquillamente stretto in una mano, quindi... cosa aspetti ad afferrarla?

Krontera
Krontera
Io non so se dal Profumo lontano di Notti Irreali arrivasti a spingermi con mancata eleganza, ostinandoti in una Danza taciturna eppur loquace. Mi cingesti i fianchi in un fatal unico Respito, corteggiasti le mie insane movenze rendendomi Immortale agli occhi della Luna. Senza saper null'altro di Te se non il tuo Odore mi regalai leggiadre Illusioni di una presunta Follia e invitandoti al martirio ti Amai. Non so se il fatal Destino decise per me o se fui Io stessa a ribellarmi al Vento, eppur da quel dì smisi di camminare sollevandomi pel Cielo con Ali di Rugiada. E il tuo Volto vidi reincarnarsi in ogni Notte stellata...

Suoi ultimi post

5 Commenti

  1. Che carina!!!

    Semplice e precisa....geniale!

    Questa mi piace un sacco, signorina pantera!

    I miei complimenti...

    N.A.

  2. Questo pezzo l'ho stampato a caratteri grandi, l'ho attaccato con un magnete sulla lavagna, quella che tengo in cucina, accanto al tavolo, sulla parete più piccola. attaccata all'altra parete una cartina del mondo. Leggerla fino a ricordare ogni parola, non a memoria, ma perché assimilata. Per iniziare la giornata ricordandoci di cosa davvero abbiamo bisogno. Grazie

  3. che meraviglia <3
    com'è vero quello che scrivi!


Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commento *

Name *
Email *
Sito