Sei solo un ricordo sempre più sfuocato. Nulla più. Di te rimane qualche oggetto impolverato, un quadro appeso alla parete, un cappello riposto nel cassetto, un libro, la panca sulla quale sono poggiate nuove piante. Ci sono una lettera, un biglietto di auguri e una foto dimenticata dentro una vecchia agenda. Me l’avevi scattata in un pomeriggio di primavera nel parco vicino al fiume.

Il resto non so dove sia andato ma è certo che l’ho perduto. Non ci tenevo abbastanza forse, oppure mi sono solo illusa di camminare tenendoti per mano ed ero sola anche quando tu mi eri accanto.

Sei solo un ricordo sempre più sfuocato. Nulla più. Di te rimane solo qualche traccia dietro quella canzone, quel film, quella vacanza insieme in giro per l’Europa.

Il resto l’ho abbandonato lungo la strada in un punto imprecisato o forse un po’ qui un po’ lì, con la scusa di fare posto al nuovo e non accorgendomi che ogni volta lasciavo una parte di me nel perdere qualcosa di te.

Mariella Musitano
Mariella Musitano
io sto alla scrittura come il giocoliere sta alle clavette.

Suoi ultimi post

2 Commenti

  1. ...ciao cara, davvero è così la vita , lasciamo tracce di noi, e poi ritroviamo quelle di altri che hanno davvero fatto parte della ns. vita, a volta all'improvviso; penso che siamo il risultato anche di tante perdite, distrazioni e "far spazio al nuovo".

    • come un recipiente che prima o poi per continuare a riempirsi si deve svuotare..


Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commento *

Name *
Email *
Sito