Stagioni

Senza categoria Mariella Musitano

Eri nei miei sogni ancor prima di conoscerti e ti amavo già da allora. Non era importante il tuo volto. Ti ho riconosciuto perdendomi nei tuoi occhi. Il tuo sorriso timido ha carezzato il mio cuore ferito e se ti è sembrato di scorgere degli occhi lucidi era per la felicità.

Non sapevamo ancora cosa sarebbe stato fra noi. E senza che ce ne accorgessimo arrivò l’autunno. Insieme alle foglie caddero a terra le speranze mentre con l’inverno arrivò l’addio, ma io speravo potesse essere solo un ciao.

Il cuore tornò a sanguinare. Dimenticai il tuo volto. Smisi di cercarti tra la folla.  Mi rannicchiai accanto al fuoco del camino, ma nulla riusciva a scaldarmi. Provai ad aggiungere maglioni di lana, sciarpe e cappelli. Mi sotterrai sotto coperte di lana grezza.

Mi addormentai finché il canto della primavera mi risvegliò con i suoi colori. Lasciai cadere le delusioni. Smisi di cercare risposte a domande dimenticate.

Uscii di casa vestita di speranze e senza nemmeno accorgermene era tornata l’estate. Il caldo di fine giugno mi investì in un prato fiorito mentre ritrovai il tuo sorriso poggiato sotto il fresco di una robinia. Hai sorriso offrendomi il tuo boccale di birra e ci siamo persi ad aspettare il tramonto.

Mariella Musitano
Mariella Musitano
io sto alla scrittura come il giocoliere sta alle clavette.

Suoi ultimi post

2 Commenti

    • Ti gustano? Mi fa piacere assai!!!


Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commento *

Name *
Email *
Sito