Ahò ma che t'è preso?
Mo sta luce da n'do ariva?
ahahahahha
pensavi che foss'infame
invece so bianco mica nero de catrame
t'ho fregato n'antra vorta e co du parole,
anzi una
Amore
chi lo sa in fondo
la speranza è serva'gnuna!

Ma perchè invece de contorcese le budella anime, morti, zombi e pipistrelli
nun guardate su, la vita è bella!
Ormai guardiamo solo giù, come li cani, ma nun semo bestie ma gabbiani.


Ce la vonno fa passà pe na cacata ma come diceva quello?

Er diamante è senza core ma dalla merda nasce un fiore!
Ma che stai a dì Lucì te stai a inventà le frasi
però hai indovinato
co lo spirito giusto
ce stai quasi

finché c'hai fiato in gola strilla e urla in mezzo a un prato, cori sulla spiaggia e fatte
cascà addosso 'na gratachecca o un cono genlato! Pijala a ride che succede,
l'Amore
quello giusto
co la A de amore,
sta tranquillo che poi viene

parola der signore.

poeta solitario
poeta solitario
Sono passato,un pensiero ricorrente,quel senso di vita nuova che mi pervade vedendo il disfacimento del mondo che fu, in un tempo non mio. E' proprio quando tutto sembra perduto che bisogna affrontare la fine col sorriso,perché ogni fine è semplicemente l'anticamera di un nuovo inizio. Nato nel 1977 l'8 di Febbraio dopo varie passate continuo la ricerca del mio amore perduto e del mio vero Io.Ho appena pubblicato la mia prima raccolta intitolata "Sensazioni d'Autore",un viaggio interiore nel tempo e nello spazio scandito da note poetiche e narrative.

Suoi ultimi post

Nessun commento ancora, aggiungi la tua opinione!


Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commento *

Name *
Email *
Sito