Ho sentito nel mio petto
battere veloce il tuo cuore
e nella mia testa
scorrere le tue immagini,
che come diapositive
vedevo proiettate
sulle fragili pareti dei ricordi.
Le mie viscere hanno vibrato
ai colpi delle tue emozioni.
I miei occhi hanno versato lacrime
ascoltando il tuo dolore,
ed ho riso per la tua gioia.
Nell'addormentarmi, infine
ti ho sognata,
serena, vicino a me.

Tu sei in me,
Amore.

Stefano Crifò
Stefano Crifò
Secondo il Calendario Gregoriano, nacqui il primo giorno del IX mese dell'anno MCMLXIV. Mi piace scrivere dall'età adolescenziale, ma solo da poco ho imparato a condividere questo sentimento. "La poesia è indispensabile... ma vorrei sapere perché." (Jean Cocteau)

Suoi ultimi post

Nessun commento ancora, aggiungi la tua opinione!


Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commento *

Name *
Email *
Sito