Vieni con me
non aver paura,
che poi paura scoprirai essere
una parola troppo grande.

Vieni con me
tu puoi farmi volare
ed io volerò con te.

Vieni con me
e conducimi
dove non sono stato mai
e guidami per nuovi mondi.

Vieni con me
e come una bambina
ti condurrò per mano.
Ti porterò su strade nuove.
Vedrai un orizzonte diverso.

Vieni con me
perchè io e te ci amiamo
ed entrambi sappiamo
che non è banale,
perchè l’Amore non è ovunque.

Vieni con me
e saremo più forti,
perchè "Io e Te"
siamo più di

io e te.

Stefano Crifò
Stefano Crifò
Secondo il Calendario Gregoriano, nacqui il primo giorno del IX mese dell'anno MCMLXIV. Mi piace scrivere dall'età adolescenziale, ma solo da poco ho imparato a condividere questo sentimento. "La poesia è indispensabile... ma vorrei sapere perché." (Jean Cocteau)

Suoi ultimi post

8 Commenti

  1. Aspetta....

    ma prima dicevi che lei ti doveva condurre da qualche parte....poi dici che sei tu che la porterai stringendole la mano come una bambina ...

    Una cosa insieme va, perchè se no non l'ho capita....( perdona l'ignoranza, la vecchiaia, sai com'è...)

  2. Penso che si tratta di un condurisi reciprocamente in luoghi incantati e incantevoli ... io conduco te e te conduci me! .... che bello condurre ed essere condotta!!!! ..... mi fai sognare :)))))

  3. Esiste qualcuno che solo conduce l'altro/a, e viceversa l'altro/a che solo si fa condurre? Non credo. Sarebbe una relazione squilibrata.
    Dare e avere, è la vita, ma non dare per avere, bada bene.

  4. Stefano, ci sono persone che non sono capaci di "Condurre" ... e magari gli fa comodo trovare qualcuno che le conduca!!! ... possono incontrarsi anche due persone che vogliono la priorità sul condurre ... quindi ci sarà la "Lotta" .. su quale strada prendere! .... sarebbe facile scegliere di "mollarsi" .. ma forse più costruttivo resistere e scegliere una volta una strada e una volta l'altra! ...... tutto è soggettivo :)))

    • secondo me c'è una differenza basilare tra il parlare d'Amore con la A maiuscola e di 'coppia' e responsabilità scisse dall'amore di per sé.
      A fare coppia sono capaci in tanti in mille modi diversi. Nell'Amore si cammina insieme e nessuno conduce nessuno ci si da la mano nei momenti di difficoltà per sorreggersi tutto qui... solo che è cosa rara...

  5. Hai ragione Giusy ogni coppia trova da sola il proprio equilibrio.
    Per quanto mi riguarda, questo scritto voleva essere un "dipinto", e in esso volevo descrivere quello che sento quando penso al mio Amore ed al mondo che ci circonda.
    Per me era importante dire che amare significa dare, incondizionatamente, senza calcolo... e una volta che le due mani si prendono "chi conduce chi?". Semplicemente, si procede insieme.

  6. bellissima: si, "io e te" siamo piu' di Io e Te 🙂


Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commento *

Name *
Email *
Sito