Sii sempre te stesso
non cambiare mai
banalità alchemiche
in questo giorno di sole
sorridi con tuo figlio e stringi forte
la mano di tua moglie

guarda come cresce la natura e non pensare
ammira solo quello che hai davanti a te
vita che scorre come acqua di fiume

molti non lo possono vedere e molti altri
non lo vedranno mai più

Vivi

poeta solitario
poeta solitario

Sono passato,un pensiero ricorrente,quel senso di vita nuova che mi pervade vedendo il disfacimento del mondo che fu, in un tempo non mio.
E’ proprio quando tutto sembra perduto che bisogna affrontare la fine col sorriso,perché ogni fine è semplicemente l’anticamera di un nuovo inizio.
Nato nel 1977 l’8 di Febbraio dopo varie passate continuo la ricerca del mio amore perduto e del mio vero Io.Ho appena pubblicato la mia prima raccolta intitolata “Sensazioni d’Autore”,un viaggio interiore nel tempo e nello spazio scandito da note poetiche e narrative.

Suoi ultimi post

5 Commenti

  1. la cosa più naturale del mondo eppure la più difficile da mettere in "pratica"

  2. si Mariella,soprattutto adesso,ma come si dice,la vita va avanti,ognuno di noi ha i motivi giusti per rialzarsi e io i miei li ho,mio figlio ad esempio,che sarà l'unica persona che avrà la priorità da oggi in poi,e il mio famoso cassetto di ricordi,densi di bei pensieri.

  3. "Banalità alchemiche"

    Direi che soffermarsi su un fotogramma a caso di una vita intera potrebbe anche permetterti di gustarla e di capirne il senso...l'amore a volte, la certezza dell'esistere...

    ...ma spesso, se ti fermi non riparti più.

    Punti di vista ovviamente, a ognuno il suo.

    N.A.

    • sono d'accordo sia con Mariella che con te ... tutto è molto più complicato a volte


Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commento *

Name *
Email *
Sito