Amami

azzGuido Mazzolini

Amami senza ritegno come parola indecente e sussurrata come cosa morta raccolta da terra. Amami come si ama l'inevitato o un ultimo respiro senza chiederne il motivo senza consolazione. Amami come i pazzi folli d'amore non con la saggezza antica di chi conserva inverni e guarigioni ma come gli uragani...

Tu e lei

azzGuido Mazzolini

...e in quel sogno ci sei entrato davvero. La cercavi nel buio senza trovarla. Sotto il lenzuolo non sentivi la sua forma abituale così delicata da sembrare quasi fragile, la schiena di bambina, le braccia e le mani esili che tracciavano ghirlande e arcobaleni nell'aria. Dormiva accanto a te e...

Non posso gioire per la morte di un uomo, quel corpo riverso, straziato dai colpi di un giudizio precario e feroce, quel viso di sangue, le mani forate, sdraiato, gettato nel fuoco come povero straccio le orbite vuote di luce che ancora domandano un solo silenzio bagnato di pena, è...

Canto quinto

azzGuido Mazzolini

Navigo straniero vascelli di pietra con vele di piuma, nei torbidi flutti di un’anima inquieta. Perso in mari silenziosi.

Dunque

azzGuido Mazzolini

Ondeggi su me come un ricordo antico, un pensiero da nutrire per l’eternità. Arrivi all’improvviso, mi culli come un feto e mi riscaldi. Tutto sembra possibile, anche sciogliere il ghiaccio che da secoli ha incrostato la mia anima ibernata in una sicurezza gelida, come chi resta immobile ma respira tranquillo...