Tremotino

azzLaura Bertolini

    Dondolo il sangue e fluidifico il sogno guizzami pesce (ti affogherò). Ho sempre demolito tutto, la mia ombra è un segugio per i vermi rossi delle mie fughe. C’è sempre un prezzo da pagare, alle finestre mi hanno messo le inferriate, (io le ho scardinate) e non c’è...

Febbraio a Davis

azzLaura Bertolini

  Febbraio, già verde di primavera, impolvera di polline il sentiero e qualche fungo indeciso rimane. Sono i ragni a imbastire gli specchi lungo la via di rosmarino.   Maniche abbracciano i fianchi, canticchia, sfiorita, la rosa canina, ogni soffio di vento è un richiamo, prima le foglie del tulipano,...

    Su un dito di terra l’eternità accumulata dal vento, spietrificato è il monte, granello per granello. Così un deserto, dove il coyote va per meditare, una parentesi lunare tra i monti e la pianura.   La tonaca di sabbia grigia cade lì per caso, come agli occhi una...

Ombre e arcobaleni

azzLaura Bertolini

  Tutto il caldo aggredito nel recinto del mostro trattenendo il respiro, con il capo rivolto al terreno, con i graffi di stecchi che porto.   Ora il grido si libera al vento, ora salgo la vetta di un verso, ora smaschero tutto il sorriso, mentre arriva un fendente che...

Moon

azzLaura Bertolini

  In questo mio antenato presente legato da ragioni terrene, si sfalda e sanguina ciclicamente la sinapsi tra il muscolo e la mente.   La mia vena è una nave che segreta attraversa capogiri di luna inquieta che si completa e si riversa.   Una luce sciamana si apre e...