Scempio di vene

cPoesiem Morfea

Scempio di vene

Ho parole attorcigliate come serpi, lungo scatole craniche bagnate da piccole perle di sangue, avanzo, in un raccapriccio ed inseguo con la lingua un dubbio, io non ho la prova del tuo dolore, di te mi porto via lo scempio di quest'amor[t]e.
E questa danza di polvere, rivela ogni ombra sudicia all'angolo, l'unto della tua lacrima lungo la mia schiena/schiusa, quella pace riemersa nei nervi e nelle mani piantate ai fianchi e l'insolito rumore, d'ossa e becchi di corvi, languidamente avviluppati a luna piena, quando tu mi scivoli, in_vena.

Morfea
Morfea
[io vado verso. e non tremo scendendomi]

Suoi ultimi post

4 Commenti

  1. entri nelle vene e scorri in esse come sangue...


nta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

nto *
Name *
Email *
Semb

Questo sito usa Akismet per ridurre lo spam. Scopri come i tuoi dati vengono elaborati.