D’azzurro inciso

Poesie Elena Condemi

Le ali dorate
della fiamma
nei tuoi occhi d’onice
s’immergono nei miei
striati di khol e
prendono il volo.

Sfiorami la schiena
sii mio dolce vino.
Lascia che
nel tuo sorriso il Sole
sconfigga le paure
e poi ci smalti libero
i colori della meraviglia.

Vieni così
nella mia pienezza
cantando d’ardore
e vestimi di te.

Racchiuso
nel mio tronco d’alabastro
è lo scrigno.
Tua sola
la chiave turchese
fra il fresco lino
e l'essenza di terebinto.

Miele e grano i tuoi occhi,
e mia dimora,
poiché in essi
io perdo e trovo
il mondo.

Mio incantesimo
terapeutico.
Mio balsamo.
Il nome tuo
ho in me d'azzurro
oltre il tempo
inciso.

Adesso le danzatrici
ci circondano
di gigli, mandragora e mirra,
suonando per noi
sistri ed arpe.
Ma torneremo
molte volte in altre forme,
fenici e loto insieme.

È nostra
la benevolenza
d'incenso degli dei.
Nella tua mano calda
costruirò il mio passo.

Elena Condemi

Elena Condemi
Elena Condemi
So solo che mi emozionai incontrando per caso un'Olivetti a casa di mia nonna, e non riuscii a lasciarla più. Pareva conoscermi meglio di chiunque altro. E la conservo tutt'ora, proprio come si fa con la propria vecchia e fedele bambola, con la stessa tenerezza..."Lo sviluppo dell'anima è come una poesia perfetta: ha un'idea infinita che una volta realizzata rende ogni movimento pieno di significato e di gioia." Tagore"Sono una piccola ape furibonda. Mi piace cambiare di colore. Mi piace cambiare di misura." Alda Merini"Non ho scritto secondo ragione, Né per fuggire un destino oscuro, Ma per sedurre le stagioni E piacere all’ineffabile azzurro,E per possedere ogni giorno, Senza smarrimento, senza rimorso, E sino al momento della mia morte,Dei diritti infiniti sull’amore..."Anna De Noailles

Suoi ultimi post

3 Commenti

  1. Sembra di respirare tutti quei profumi..! 🙂


Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commento *

Name *
Email *
Sito