Vorrei riuscire a stare male, come un tempo, disperarmi, buttarmi a piangere in un angolo, perdere ogni controllo. Invece niente, è tutto controllato, trattenuto, ogni brutta notizia arriva come un aereo che sta precipitando a terra e io lo vedo cadermi addosso e tutto lascia presagire che l’impatto sarà terribile… invece atterra piano, sembra senza peso, come se fosse una piuma caduta dal cielo che anzi il vento la rialza prima ancora che possa atterrare.

Io resto a guardare in silenzio con una lacrima congelata addosso che non sa più nemmeno di sale. Chi sa disperarsi ricorda ancora come essere felice credo. Io mi ricordo come ero e non sono più capace di essere. A volte mi pare di essere un astronauta sospeso nel vuoto che non riesce ad afferrare gli oggetti intorno. Respiro, è ormai un atto volontario… come a dire… dai fai un altro respiro, non farà male, tutto il male lo hai già sentito prima.

A volte mi concentro sui miei stessi pensieri, su quelli che erano, e forse, sono ancora i miei desideri nonostante tutto. Mi concentro su di loro come se il solo pensarli potesse riportarli in vita, mi sforzo di ricordare cose che non hanno bisogno di alcuno sforzo, il vero miracolo sarebbe forse dimenticarle.

Se guardo la mia vita dall’alto, eliminando i tempi morti, i pianti, le attese, le perdite… se la guardo col senno di poi, se faccio un riassunto… io ho avuto troppo è per questo che adesso niente sembra abbastanza. Eppure basterebbe niente per farmi credere ancora a tutto.

Cerco di riordinare pensieri in una stanza che non ha più cassetti liberi e così me li trovo sempre in mezzo, resto ferma con tutti quei ricordi in mano e ancora ti guardo.

Karen Lojelo

httpv://www.youtube.com/watch?v=CKbZlthDld4

Cosa sono le nuvole - Domenico Modugno

Karen Lojelo
Karen Lojelo
Sono nata a Roma il 25 giugno del 1976 dove ho studiato, vissuto e lavorato fino al luglio del 2007, poi ho iniziato a scrivere il mio primo romanzo: “L’amore che non c’è” poi è stato il tempo di "Binario 8" una raccolta di poesie (che scrivo da sempre). Appena uscito il mio nuovo romanzo 'L'ebbrezza del disincanto' e a breve un'antologia di racconti curata da me Mariella Musitano e Sara Marucci. Nel 2013 è andato in scena il primo spettacolo teatrale scritto da me 'Riflessi' e attualmente sono impegnata nell'ultimazione di un nuovo romanzo. Chi sono io? Bella domanda…: "io sogno cose che non sono mai esistite e dico: «Perché no?». George Bernard Shaw

Suoi ultimi post

5 Commenti

  1. Dovresti fare un bel po di spazio in quei cassetti se non vuoi ritrovarti sempre tutte le cose in mezzo.

    Un po come dire, getta il passato se vuoi accogliere il futuro, taglia i rami vecchi se vuoi farne crescere di nuovi...

    Ma non è mai facile...signorina delle margherite...

    N.A.

  2. quando hai avuto tanto, è difficile se non impossibile accontentarsi di tutto il resto
    ma ppunto, hai avuto tanto...non hai avuto tutto
    il tutto chissà che non sia prorpio dietro l'angolo...


Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commento *

Name *
Email *
Sito