Incontro

lucap

Bellezza bellezza bellezza! steso sul divano televisore vomitando BOT SPREAD WALL STREET vertigine bombe su paese X in Medio Oriente obiettivi colpiti errore accidentale tragedia 45 civili uccisi accade, la guerra.. Suonò il campanello di quello che allora era il posto chiamavo Casa. un vecchio entrò, rimase in piedi sventolava...

Danzo ancora

lucap

Ho steso fili da stella a stella un esile spago tra le finestre, spazio all’utopia delle mani e danzo di nuovo, e danzo ancora.

Luna calante

lucap

Ho aspettato la luna calante per tagliare i capelli davanti allo specchio non c'era luce abbastanza, non ne vedevo i ritagli. ho chiamato un taxi, per non uscire da solo, ho detto al tassista di non staccare mai le mani dal volante, di guidare fino all'abbandono, dove gli pareva, la...

sulla parete

lucap

Sali le scale, e ti aspetta il silenzio. Dietro la porta di casa stanze vuote, e polvere vecchia di settimane. Ho scavalcato il tuo corpo, disegnato nel sonno. Eri davvero la più bella. Cattedrali e filo spinato sul lungomare della tua schiena gli aerei dei nostri cuori dirottati fragili sguardi...

Qui immobile

lucap

E resto qui, immobile. eternamente sospeso tra l'immenso e l'abisso. In alto il cielo, stormi di uccelli in volo.