Ci sono giorni in cui il mio corpo altro non è che un letto di legno la mia pelle un tendaggio fibroso con sacrifici di aghi alle giunture. Fenomeni collaterali i miei respiri, intervalli stretti i battiti di cuore. Come occhi senza cranio i miei pensieri mi...

      La donna con ciglia di gufo sbircia alla mente beccando la memoria. Come un corvo plana distorta sulla preda e sputa grumi di ricordi destinati a sbiadire. Stira le ali sull’infanzia, gira il collo alle spalle sul fogliame ancora verde, ma pronta osserva il rotolo di una...

Posseduta

Laura Bertolini

    Di notte la mia eleganza si spinge tra le vezzose pieghe dell’aria. Ha una tale ferocia la mia bocca da farmi sollevare i calcagni liquidando la distanza sul ricordo di un bacio. Così abbondante in ogni mia tasca che allungare un pollice mi basta per arrotolarmi al tuo...

Rifiuti

Laura Bertolini

    Noi non siamo niente se non due visitatori convinti che, per entrare, basti forzare il passo nella porta girevole. L’unico luogo che abbiamo assediato è l’antro delle fantasie che ho bollito. Noi non siamo niente se non due sprovveduti illusi che ci si possa fermare al furtivo sguardo...

    Immaginando che esista un dio, supponendo che si occupi di questo, deve essersi trafitto un occhio se, in questo planetario uovo, ha messo tutta questa fame all’uomo e anche alla donna, sdentata, dico io, che oggi ho incontrato per la strada. Assumendo che a dio piaccia il travestimento,...