E questo nun è niente

Senza categoria Mariella Musitano

Mio figlio sta crescendo. Quest'anno ha iniziato a frequentare il primo anno di materna. Va in una scuola comunale.

Il secondo giorno di scuola la maestra mi ha consegnato un foglietto. Una lista di cose da comprare perché la scuola non ha fondi.

Non ci sono i soldi.

Sono tempi di crisi.

E di tagli.

Tagli che non permettono l'acquisto di carta scottex. Di cartaigienica.

Tagli che fanno fuori l'acquisto di materiale didattico da usare durante l'anno scolastico come colori, matite, gomme da cancellare, colla, fogli di carta, temperini.

E che nun c'ho sapevi?

Mi dice la mamma di Mattia che di figli ne ha tre e tutti più grandi del mio.

E questo nun è niente! Aspetta che te va alle medie! Là sì che so dolori!

Mariella Musitano
Mariella Musitano
io sto alla scrittura come il giocoliere sta alle clavette.

Suoi ultimi post

7 Commenti

  1. E che nun cio saapevi?? Yes amica è così, triste, ma così!

    • E c'ho sapevo solo che te devo da dì? A speranza è sempre l'ultima a morire..... solo che da mesi è in coma.... anzxi forse da anni....

  2. mi viene solo da sorridere, da romanaccio
    Per il resto...cose che sapemo tutti e nessuno fa gnente!!!

    • Mi chiedo cosa si possa fare... davvero... qua manifestare non basta. E mi rendo conto che ci si ritrova a strngere i denti e augurarci che almeno le maestre siano brave, volenterose, un po' madri di calcutta che le istituzioni se ne lavano le mani alla ponzio pilato e sulla croce ci finiscono i nostri figli.

  3. Mi ricordo alle elementari.. il banco in legno con il calamaio in vetro infilato in un buco sulla destra.. poveri mancini.. e Giosuè il bidello che la mattina passava con un innaffiatoio a riempirli di inchiostro..
    Inizio anni 60 erano gli anni del boom economico..
    Adesso il boom l'han fatto le casse dello Stato..
    😉

  4. Credo che ognuno di noi abbia delle priorità. Per me l'istruzione, la sanità e la ricerca sono priorità.
    Per lo Stato non lo sono.
    Popolo ignorante è un popolo soggiogato a grandi fratelli, veline, reality alquanto discutibili. Lo Stato vuole questo e il boom delle sue tasche è solo una scusa per togliere dove dovrebbero dare!

    • ehm.. con il boom delle casse dello stato intendevo dire che erano saltate per aria.. un'esplosione.. Avrei dovuto scrivere.. bum!!
      Concordo con te sulle priorità che uno Stato dovrebbe tenere in considerazione..
      Anni di tagli seguono anni di sprechi.. e non è giusto..
      Ciao Mariella !


Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commento *

Name *
Email *
Sito