Quella donna era il prodotto di un puro calcolo carnale. Senza virgole e radici. Un numero reale. Al tavolo accanto al mio emanava Africa e malizia. Era come un biglietto verso un esotico paese, quel millimetro di luce fra le gambe. Lei ordinò un gelato. Lui una birra. Il ragazzo si chinò a cogliere il lampo del suo perizoma. Ridevano insieme. Ridevano così bene che era chiaro che prima o poi avrebbero scopato. E per ridere ancora di più, parlavano. E più ridevano e parlavano più era chiaro come sarebbe andata a finire. Si sarebbero ancora dette quattro o cinque scontate frasi di circostanza. Poi lui le avrebbe raccontato le cose migliori della sua vita. Lei avrebbe fatto finta di ignorare l’Anche delle cose peggiori. Si vedeva chiaramente che quei due avrebbero scopato.

Io leggevo. Forse Murakami. Forse Palahniuk.

Quasi a metà del suo gelato lei si voltò verso di me e mi guardò. Io ricambiai il suo sguardo. Senza ridere, parlare, alludere, promettere, ammettere o ingannare, ci scambiammo un'incontrovertibile certezza. Noi due, insieme, non avremmo scopato mai.

Marco Gaddi
Marco Gaddi
Marco Gaddi, laureato in Medicina e Chirurgia, specialista in Oncologia, esercita da venti anni la professione di Medico di Famiglia a Venaria Reale, alle porte di Torino. Nel Marzo 2011 ha pubblicato con la casa editrice Ananke di Torino il suo primo divertentissimo romanzo “Edo Franchi alla ricerca della Panacea Universale”. E' autore di un CD di canzoni dal titolo "La Tana delle Nubi” In una dimensione appena parallela a questa è presidente di una Azienda Informatica di rilevanza planetaria, detentore consecutivo del titolo di Mr. Universo da circa due lustri e vincitore di tre Premi Nobel; vive su un isola del Pacifico con le sue 500 mogli. E non perde tempo a scrivere libri e canzoni.

Suoi ultimi post

3 Commenti

  1. potenza dello sguardo...:-)

  2. A volte sembra doveroso occupare il tempo prima di una scontata scopata con frasi di circostanza... così va il mondo... tempo sprecato a giustificare quello che poi avverrà...


Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commento *

Name *
Email *
Sito