Era una splendida giornata estiva. Una di quelle giornate in cui avresti voluto, se in qualche modo fosse mai possibile, spalancarti completamente alla luce del sole. Provai a farlo ma qualcosa dentro di me restò avvolto nella penombra. In un primo momento pensai che fosse per via di quel buffo cappello che avevo indosso. Poi mi dissi: che stupido. L'ombra di un platano mi sfiorava. Doveva essere quello il motivo per cui sentivo ancora quella parziale oscurità avvolgermi dall’interno.

Mi spostai su una panchina pienamente illuminata. Il legno era caldo. Un piacevole tepore si diffuse sulla mia pelle.

Passarono delle nubi. Nubi che sembravano pensieri. Oscurarono il sole, quelle nubi. E proiettarono esse stesse un'ombra lieve sulle cose che giacevano intorno a me.

Per un po' godetti di quel fuggevole equilibrio. Di quella penombra che si estendeva, senza soluzione di continuità, dentro e fuori di me.

Marco Gaddi
Marco Gaddi
Marco Gaddi, laureato in Medicina e Chirurgia, specialista in Oncologia, esercita da venti anni la professione di Medico di Famiglia a Venaria Reale, alle porte di Torino. Nel Marzo 2011 ha pubblicato con la casa editrice Ananke di Torino il suo primo divertentissimo romanzo “Edo Franchi alla ricerca della Panacea Universale”. E' autore di un CD di canzoni dal titolo "La Tana delle Nubi” In una dimensione appena parallela a questa è presidente di una Azienda Informatica di rilevanza planetaria, detentore consecutivo del titolo di Mr. Universo da circa due lustri e vincitore di tre Premi Nobel; vive su un isola del Pacifico con le sue 500 mogli. E non perde tempo a scrivere libri e canzoni.

Suoi ultimi post

3 Commenti

  1. benvenuto Marco. mi siedo con te al sole della panchina immersi nel verde del parco (così mi sono immaginata leggendo... deformazione professionale)... le nuvole, come i pensieri, sono passeggere...


Commenta

Il tuo indirizzo email non sarà pubblicato. I campi obbligatori sono contrassegnati *

Commento *

Name *
Email *
Sito