foto scaricata da cavallini.org

Furio

Laura Bertolini

  Dov’è che non sei quando posi la tua giubba silenziosa? Nelle sillabe dei ritratti fatti di farina e terra che tacciono?   Dov’è che non sei nel corposo madreperla di una Musa nuda che si distende su un pavimento d’amore? Nell’atto di dare alle tue dita di legno il...

Felci

Laura Bertolini

Non ci perforerà l’inganno, non ce ne pentiremo. Noi maturiamo ciliegie in una strana primavera. C’è il ronzio delle api alla fine dell’inverno.   Mi avvicino alla finestra col turbine di smania e un corpo salivare, sul camminare delle tue dita nei miei spazi senza tregua. Il mio anello sulla...

    No, monosillabo.   Non è un sì. Non è un se. Non è provaci ancora.   No, monosillabo.   Non è allunga le mani. Non è allunga la lingua. Non è allunga la strada.   No, monosillabo.   Ti dice disaccordo, disapprovazione, è il contrario di volere.  ...

La prima volta che mi parlarono di Prospero associai il suo nome a un protagonista di qualche dramma shakesperiano, di quelli che vivono storie difficili per colpa di qualche destino bastardo e che vengono scelti per vite sufficientemente interessanti da raccontare, prima che lo possano sapere. Eppure passarono anni prima...

ESODO

Laura Bertolini

maree di caduche bracciaagitate nella danzaper la sopravvivenza.